09/07/08

.... Orrore

Suona ancora il telefono... Non lo sopporto piu’... Da un paio di giorni trilla continuamente, togliendo spazio e tempo al lavoro pratico e lasciandomi sempre esterrefatta... Ogni squillo, un colpo alla dignita’ umana mette a dura prova il mio carattere pacato...
E’ mattina, ancora presto, eppure ho gia’ risposto a innumerevoli chiamate (e non e' nemmeno mio compito).

- F, io vado a fumare!

DRRRRRINNNN!
(no! Proprio adesso...)

- **** sei tu?
- Sono io? Con chi ho il piacere...
- (sento un pianto soffocato)
- (Oh, cazzo...) Cosa le e’ successo? Mi dica come posso aiutarla.
- non mi dare del lei... Sono io, C!
- Tu??? Ma sei irriconoscibile! Come mai mi chiami qui? Devo correre?
(... perche’ diavolo non mi parla? Devo stare calma, sto lavorando...)
- .... Correre?... No... Si’... cioe’... dimmi cosa devo fare, ti prego... – e piange
- (sta vaneggiando...) Si’, ma in merito a cosa, tesoro? Cerca di respirare piu’ adagio...
- Sai... lui... insomma... mio marito... un’altra volta... io non ne posso piu’...
- (bastardo infame, ancora!) Ti ha messo le mani addosso, di nuovo?
- ... Lo so che non dovevo chiamare te... che e’ un’altra cosa.. ma io... Magari puoi darmi una mano... dirlo a qualcuno...
- Senti, tu non preoccuparti per me, hai fatto benissimo a telefonarmi. Ho bisogno di sapere dove sei in questo momento, quando e’ successo, dove si trova lui e, soprattutto, come stai fisicamente.
- ... Io... non lo so dov’e’... e’ andato via... Un’ora fa di e’ arrabbiato... sai... e’ colpa mia... faccio sempre qualche stronzata che gli da’ fastidio...
- (si colpevolizza, tipico) Non credo proprio. C, tu lo stai giustificando e non e’ il momento. Vai avanti...
- ... Io sono a casa... mi gira la testa... mi fa male... tutto credo... non so cosa fare... –
e piange
- C, vuoi che vengo da te con un amico fidato?
- ... ma cosa mi faranno?... E lui... lui non se l’aspetta... cosa gli dico?
- (non ci parlerai piu’con quella testa di cazzo) E’ ora di finirla, non credi? O pensi di sopportare ancora la sua violenza? La prossima volta, tesoro, potresti non essere in grado di chiamarmi.
- ... si arrabbiera’ con me proprio perche’ vi ho chiamati...
- Non glielo diremo. Te lo prometto. Ti portero’ via per un po’. Dammi la possibilita’ di aiutarti, per favore.
- ... Io non lo denuncio...
- (non ti preoccupare, mi hai messa in mezzo... lo faro’ io) Non devi denunciarlo, se non vuoi. Ci terrei a vederti, a parlarti un po’, pero’ non posso venire da sola perche’ oggi non ho la macchina (balle! e’ solo che ho bisogno di un testimone autorevole e ‘del ramo’). Mi portera’ F, tanto lo conosci (non sai che e’ gia’ pronto con le chiavi in mano).
- ... Non so... se hai da fare...
- Se tu fossi preoccupata per il mio lavoro non mi avresti mai telefonato. Adesso esco dall’ufficio e ti chiamo con il cellulare, cosi’ ti tengo compagnia anche durante il tragitto e non stai sola (e sento anche se lui torna). Vedi di rispondere o giuro che arrivo con la sirena!
- ... Ti aspetto....

F e io saliamo in auto correndo, gli spiego brevemente la situazione e lui scuote il capo. Lo conosco bene: quando fa cosi’ sta cercando di calmarsi e non dare in escandescenza.
Quando arriviamo lei fa fatica a stare sulle sue gambe. E’ ridotta uno straccio.
Di quello che seguira’ non voglio nemmeno discutere.

Mi chiedo come si possa chiamare ‘uomo’, un individuo capace di rovinare non solo un altro essere umano, ma... la moglie. La donna alla quale ha detto ‘voglio stare con te tutta la vita’... Quella che ha condiviso con lui tutti gli attimi di un’esistenza... La giacca e la cravatta possono nascondere lo schifo piu’ nero.
No... ‘uomo’ non e’ il termine giusto... E qualunque altro vocabolo offenderebbe il reale possessore... Riflettete, gente. Non ci sono altre parole da aggiungere, credo.





8 commenti:

STEFY ha detto...

PRIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

STEFY ha detto...

Hai ragione INTRIGANTIPASSIONI, l' "uomo" è una persona di sesso maschile capace di ragionare, amare e comprendere.

Quello la, chiamasi MERDA !!!
E come tale va schiacciata.

Da noi se schiacci una merda, dicono che porti fortuna....
se riuscirete a schiacciare "quella merda", la fortuna sarà solo della tua amica.

Bacio

il Nikita ha detto...

Spesso stiamo in trappola, stregati da qualche nero incantatore che ci tiene in suo potere.
Per fortuna poi ci sono anche angeli soccorritori. Quasi dovuto.

intrigantipassioni ha detto...

@stefy... sapessi quanta merda c'e' in giro, ti spaventeresti veramente...
... ora si andra' avanti, ma questa volta vedo piu' determinazione.

@il nikita... :-) abbiamo bisogno di tanti angeli... tanti....

LaLu ha detto...

bisognerebbe prendere il coraggio a due mani e elimare gentaglia come questa...un grande abbraccio almeno virtuale a lei...

zefirina ha detto...

io vorrei sapere perchè a volte noi donne ci facciamo calpestare così e non parlo solo di violenze fisiche ...

forse non tutte sono state fortunate e hanno avuto a disposizione gli strumenti per avere un buon concetto di sè, un'autonomia tale che ti fa dire BASTA

Kniendich ha detto...

Ci vorrebbero pene severissime... tipo castrarli..

Un abbraccio

intrigantipassioni ha detto...

@lalu ... eliminare... magari (se mi sentissero..). Purtroppo ce la dobbiamo tenere, con la coscienza che, malorosamente... ESISTE!
Grazie per l'abbraccio, tesoro... glielo portero'...

@zefirina ... ho visto donne 'con le palle' sottomettersi a uomini subdoli... purtroppo e' una spirale dove non ti accorgi di essere incastrata... Non lo capisco nemmeno io, ma e' una realta' molto forte... :-(

@kniendich... castrarli? sarebbe un'idea... ma purtroppo avrebbero ancora le mani per poter continuare le loro violenze...

...................................