26/06/08

sei avessi un sospiro, lo metterei come titolo

... è mezzanotte e trentaquattro... mi trovo in una strada a senso unico, di fronte a un bar che conosco fin troppo bene... non mi va di scendere dall’auto... aspetto con impazienza che la lancetta dei minuti si fermi sul numero 8....
... la porta del locale si apre, ne esce un odore aspro, un misto tra birra e grappa... dalla finestrella del bagno si materializza una nuvola di fumo che mi distrae... poi gli occhi si riposano sull’entrata... e vedo lui sorridermi...
‘cazzo, sei sempre in anticipo, sceriffa’ sento sussurrare...
‘beh, no... non sempre... io tendo ad... arrivare in ritardo’ mi ascolto dire ridendo...
‘ecco, hai fatto la tua bella battuta, sei felice?’ mi risponde scuotendo la testa divertito...
‘molto.. ma solo perche’ finalmente ti rivedo’
... e cala il silenzio... finche’ sale in macchina e mi schiaccia con il viso sul sedile per un bacio mozzafiato... di quelli che ti fanno tremare il sangue... che poi va in circolo e ti mescola la testa... poi scende e risale sottoforma di passione...
‘mi sei mancato, sciupafemmine’
‘anche tu, femmina da sciupare’
... e poi zitti... nel nostro superato anti-romanticismo... noi siamo cosi’... la diversita’ e la sincerita’ che si scontrano in una pozione esplosiva e piena d’intesa...
... il pub notturno dove ci stiamo dirigendo mi ricorda tanti episodi e mi ritrovo sbalzata ad anni e anni di distanza... lo stridere delle gomme dell’auto che ho davanti mi fa tornare alla realta’...
... un cocktail innocente e poco alcolico ci riaccompagna alle nostre vite... cercando di raccontarci qualche pezzo di puzzle per aggiornare il nostro database privato...
‘dovresti rilassarti, sbirra’
‘... per questo siamo qui, no?’
‘... intendo che dovresti lavorare meno’
‘lavoro? stasera non so nemmeno cosa significa, DonGiovanni...’
... il locale e’ diventato troppo pieno... la sua casa e’ a pochi isolati di distanza... un attico stupendo... sempre pulito e arredato stupendamente.... un gusto impeccabile... ma non ho mai avuto dubbi visto che il suo ‘design’ vestiario e fisico lo da’ a vedere spudoratamente...
... sullo stereo la nostra canzone... uno dei miei artisti preferiti canta ‘With A Little Help From My Friends’... inevitabilmente comincia una danza a due... dolce... poi sensuale... lui e’ un uomo dal sexappeal quasi insuperabile... lo sento respirare vicino al mio orecchio... sussurrarmi parole di desiderio... di passione senza maschere... il brano e’ stato impostato sul ‘repeat’... e nessuno di noi ha voglia ne’ volonta’ di fermarlo...
... ci lasciamo fondere dai nostri baci... dalle lingue ci esplorano... che vagano... desiderose di sentire l’uno il sapore dell’altra... con la voce flebile e mutata dal desiderio che ci possiede sempre di piu’ sfociamo in frasi dolcissime, passando senza limiti e restrizioni a confidarci le nostre voglie... senza dimenticarci di coccolarci vivacemente con complimenti spontanei e a volte sfrontati... torniamo indietro con la mente ai tempi in cui ci vedevamo tutti i giorni... e ci adoravamo... come adesso... siamo stati troppo senza vederci... e noi siamo legati da un qualcosa che non abbiamo mai saputo definire... ci rispettiamo ma ci consumiamo... ci adoriamo e ci possediamo... siamo amici e volgari amanti... e ognuno al suo posto... pur nutrendo un sentimento particolare a vicenda...
... la sua camera odora sempre di rose... l’armadio a specchio fa sembrare le pareti piu’ distanti... dietro la testata del letto riesco a vedere il gancio che avevamo fatto installare per scherzo... ritrovandoci poi a farne sempre un debito uso... ispirati forse dalle scene di ‘basic instinct’...
‘in fondo siamo come loro, ma con i ruoli invertiti’ mi dice sempre...
... passiamo la notte ad imprimerci bene il ricordo dell’altro... tra orgasmi sempre diversi, esplosi dopo esserci trattenuti fino al limite... con fame mai placata... con l’ardore che ci ha sempre contraddistinto... il buio da complice... e pochi angoli della casa inattaccati dalla nostra sete di godimento...
... la luce ci travolge... ma le persiane ci aiutano a non smettere mai di credere sia notte... in quella doccia che lava ogni cellula ma non porta via la passione...
... sara’ il turno di un’altra notte... spesa a raccontarci... a fare l’amore... a raccontarci di nuovo... a cadere nel sesso piu’ strano... o nella innocua violenza di una voglia improvvisa e brutale...
... il sole sorge... di nuovo... e questa volta e’ inesorabile... dobbiamo salutarci... lasciare che il nostro odore non si perda mai... e ricordarci sempre che siamo fatti l’uno per l’altro... e proprio per questo abbiamo strade diverse... che aspettarci e rivederci e’ sempre un evento bellissimo ed ogni volta riusciamo a renderlo unico...
... assaporo ancora il gusto di un suo bacio... e accarezzandogli il collo in un abbraccio pieno di parole... ci sentiamo sussurrarci a vicenda, quasi lo avessimo programmato, un ‘sei sempre indimenticabile... ti amo, a modo mio’ ... e’ una frase che ci diciamo poco, ma e’ nostra... ci appartiene... e vuol dire tutto...salgo in macchina e lo vedo salutarmi dalla finestra... passeremo del tempo senza vederci... nessuno di noi sa quanto... ma quello che siamo nessun orologio lo potra’ mai cancellare....


16 commenti:

LaLu ha detto...

Finalmente sei tornata....son passata spesso di qui...e ora leggo anche questo meraviglio post..un abbraccio e buona giornata :-)

Inenarrabile ha detto...

Mi sono sempre chiesta come fa chi dice di provare una grande passione a stare poi lontano dall' altro per periodi lunghi, sono felice che voi siate felici così, ma per me resta un punto oscuro che non credo comprenderò mai.

Ciau

intrigantipassioni ha detto...

@lalu... grazie di essere passata di qui e di aver condiviso con me le emozioni.... un abbraccio a te

@inenarrabile... non lo so... io e lui non stiamo insieme... abbiamo due vite completamente diverse... le nostre avventure.. le nostre storie sempre travagliate... ma quando ci ritroviamo il mondo davanti a noi cambia...
... a volte non sono le cose 'standard' o durature a darci la felicita'...
... nella vita, farsi troppe domande puo' frenare verso attimi di intensissima... vita...

Inenarrabile ha detto...

Ah va bene, non avevo capito che avete anche altre situazioni a cui badare quando non state insieme...
fai finta che non abbia mai scritto il commento precedente !

Ciau

Matteo L. ha detto...

Complimenti per il blog e spero nel frattempo il dito si sia ripreso :).. Ti propongo scambio link, ti va? Hai già trovato posto da me. Ti aspetto!

intrigantipassioni ha detto...

@inenarrabile... no no... non faccio finta che tu non abbia scritto niente... ogni cosa e' importante... :-)

@matteo l. ... ultimamente mi stanno visitando parecchi anti-nano... sono quasi sospettosa... vabbe'... cerchero' di reggere il colpo... ;-)

zefirina ha detto...

io invece capisco benissimo
... passeremo del tempo senza vederci... nessuno di noi sa quanto... ma quello che siamo nessun orologio lo potra’ mai cancellare...

ogni volta il tempo è spazzato via, non chiedo mai quando ci rivedremo, ho imparato a non farlo, non dico che è la situazione ideale, ma è l'uica vancanza dalle nostre vite che possiamo prenderci

va bene così
altrimenti
il
nulla

max-buck-office ha detto...

Ma io ho una grande ammirazione per le Forze dell'Ordine, indipendemente dl grado. Ci proteggono e ci tutelano a rischio loro e delle famiglie. Poi come ti racconti sembra quasi un film.
Complimenti.
Cucù ... NYPD ...

Stefy ha detto...

Ti ho letta da FRA......

ed anch'io voglio lasciarti un sospiro !!!!

Bello il tuo blog.

Ripasserò di certo a trovarti.

Ciao

Lone Wolf ha detto...

Bellissimo.

Come sempre del resto...

intrigantipassioni ha detto...

@... zefirina... non mi sorprende leggere che mi capisci... io e te, spesso, siamo sintonizzate sulla stessa frequenza...


@...max-buck-office... oddio... una forza dell'ordine proprio non so... ma sono una forza della natura! scherzi a parte... il mio campo e' un po' piu' specifico... comunque mi fa piacere... qualcuno ci sopporta ;-)

@...stefy... non sai che bel sorriso mi ha fatto fare il tuo commento... grazie! passo a trovarti anch'io tra poco... e poi ti aspetto di nuovo qui ;-)

@lone wolf.. ormai averti qui e' quasi irrinunciabile... lo sai che mi hai catturato...e un tuo commento cosi' semplice ma nel contempo cosi sincero... mi fa molto, molto piacere...

max-buck-office ha detto...

Se continui con i sospiri, in pensione non ci vai più. E poi da comes rivi sembri relativamente giovane.
Pazienza, ci vuole molta pazienza in tutto e per tutto.
Ciao cucù .. sospiratrice ...

intrigantipassioni ha detto...

@max-buck.office ... l'apparenza inganna, Dottor Max... da come scrivo e anche fisicamente, grazie al cielo, sembro relativamente giovane come dici... ed e' giusto... perche' infatti me ne sento pochi....
... e comunque mi mancano diversi anni alla pensione... ma l'aspetto con ansia perche' segnera' il mio definitivo trasferimento all'estero... dove mi sono acquistata una casetta... non vedo l'ora!

Kniendich ha detto...

Poche parole si possono aggiungere ad un racconto stupendo di vita vera e vera passione come questo...

Buona giornata

intrigantipassioni ha detto...

@kniendich ... ti ringrazio... in fondo ho una esistenza semplice... ma mi piace vivere con emozione tutto cio' che mi succede...

Tintarella di... Luna ha detto...

Che emozione...Mi ricorda qualcosa, qualcosa di molto simile, di grande e di importante, che forse la mia stupidità, il mio egocentrismo, le convenzioni sociali,lo spirito di conservazione mi hanno fatto sciupare.
Posso piangere un pò qui da te?

...................................